Ore a riflettere, pensando a cosa scrivere, ma alla fine decido di buttare giù tutto quello che mi viene in mente, lasciando alla gente il diritto di pensare ciò che vuole.
Le vacanze sono finite, si smontano tutte le luci di Natale..Basta vacanze, basta svegliarsi all’1 e passare dal letto al tavolo da pranzo, basta fare le 4 ogni notte. Catapultati di nuovo nella nostra ‘divertentissima’ vita quotidiana, di tutto questo rimane solo il freddo, un freddo gelido e secco, che spacca le mani e fa screpolare le labbra, che fa venire mal di testa e che fa colare il naso. Come tanti cani randagi, dopo una pausa di libertà, torniamo tutti quanti nel nostro freddo e umido canile.
Il fatto è che dopo una qualsiasi vacanza in qualsiasi posto per qualsiasi periodo, senti la mancanza di casa. Vuoi tornare alle tue abitudini, alla tua famiglia (anche se questa può essere rappresentata anche solo da un cane o da un oggetto). Vuoi tornare a tutto quello che ti fa sentire bene, tutto ciò che quando la notte fai un incubo ti tranquillizza e ti fa tornare a dormire.
A me sta capitando questo. Sono sul mio divano, con il mio pc, il mio cane e il mio gatto a guardare un qualsiasi film. Dovrebbe essere tutto ok, tutto tranquillo, io dovrei esserlo.. E invece sento il vento fuori che agita gli alberi in maniera sproporzionata e fa sollevare in aria tutta l’immondizia e gli oggetti per strada, sento il freddo che mi entra nelle vene e nel cuore anche se sono sotto una coperta, e intanto penso.. ‘Dov’è casa mia?’

Annunci