Dicono che dopo la morte la gente va da ”qualche altra parte”, ma dove? Forse non c’è nessun’altra parte, forse la gente muore per imprudenza, o perchè così dev’essere, e lascia nel mondo un soffio di fiato che per sempre porterà il suo nome. Ci illudiamo, e ci piace credere che quella persona sia chissà dove ora, a fumare una sigaretta alla faccia nostra, ricordando bei momenti con felicità.

Dicono che per innamorarsi non ci vuole nulla, e dicono anche che la vita ti frega sempre. Questa parte della mia vita allora si chiama paura, di tutto ciò che può succedere, e che la gente ”dice” che può succedere. Il mio cuore batte forte così tanto che sembra si debba fermare da un momento all’altro.

Annunci