A causa di un sorso di acqua fredda ora ho il mal di pancia, e mi chiedo semplicemente perchè debba capitare proprio a me.

Perchè devo essere sempre io quella ad essere in questo modo? Perchè sono io ad essere qui a pormi mille e mille domande? Non capisco perchè sono qui invece di essere a dormire, a ballare, in giro o non so dove…

Mille e mille pensieri, mille dubbi che non mi servono a niente, che non mi ridaranno le persone che ora non ci sono, che non mi faranno passare questa strana e maledettamente fastidiosa sensazione di malinconia e tristezza che stasera non vuole proprio farmi addormentare. Mille dubbi che mi parlano forse di te, di uno sguardo che mi è rimasto impresso perchè era dolce e silenzioso, così tanto che guardai altrove. Penso a quanto la casualità sia fondamentale in questa vita, e a quanto ci permetta di intrecciare le nostre vite in una maniera particolarmente bella, come un kaleidoscopio che mostra un universo parallelo, colori e sfumature che prima non conoscevi, ed espressioni che non consideravi…nuove sensazioni simili a stupende scariche elettriche.

Non dovrei scrivere, lo so, non mi riesce bene in questi momenti e alla fine ci faccio solo delle figuracce. Dovrei scrivere su un quaderno invece che sul web, ma con la tastiera sono più veloce. Mi cadono delle lacrime dagli occhi come dei grandi massi da una montagna, e mi provocano una sensazione simile a quella di un grido che è causa di una valanga. Tutti sono innamorati qui, impegnati con dediche, cuori e belle parole… ma ne vale davvero la pena? Cos’è questa cosa che facciamo noi uomini?… Decidiamo di donare la nostra essenza a qualcun altro senza considerarne minimamente le conseguenze, come buttarsi in una piscina senza sapere se è piena o vuota…

E se fosse vuota?

Annunci