Ho aspettato un po’ prima di scrivere qualcosa di sensato, e forse non ci riuscirò nemmeno ora. E’ così difficile mettere al posto giusto semplici parole..

Ti sei dileguato nel nulla come le fatine con la polvere magica. Sei sparito e non ho alcuna traccia di te, solo i segni nel mio cuore, e i ricordi..maledetti ricordi. ‘Così si perdono le persone’, ti avevo detto, e dopo aver pianto tanto quel pomeriggio mi avevi promesso qualcosa, poi eravamo stati ore a preparare il regalo di una ragazza e avevamo sudato insieme per delle foto che non venivano mai stampate della grandezza che volevamo. Poi eravamo andati a casa di amici della tua famiglia, avevamo mangiato focaccia, parlato di cose troppo serie per quel sabato..così avevamo deciso di tornare a casa insieme e dormire..insieme. Avevamo dormito e sognato abbracciati, e la mattina dopo sembrava essere cambiato qualcosa..

Quel qualcosa dov’è ora? Stai lasciando cadere la nostra storia come una farfalla dopo averle strappato le ali. Volava tranquilla e forse solo per orgoglio ora sta cadendo…precipita e nessuno la ferma. Io non posso fermarla, sono qui bloccata e incatenata, a chiedermi dove e con chi sei, a ricordare l’ultimo bacio che ci siamo dati..

Com’era il nostro ultimo bacio? …

Annunci